Cantieri Area Nord: accordo sindacati-Comuni su monitoraggio e verifiche sicurezza

È stato firmato nei giorni scorsi un importante accordo tra l’Ucman (Unione Comuni modenesi Area Nord), Cgil Cisl Uil territoriali e i sindacati degli edili Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil per definire azioni comuni tra sindacati e polizia municipale finalizzate a promuovere e migliorare la sicurezza e il rispetto delle norme nei cantieri edili del territorio, con particolare attenzione alle attività di ricostruzione post-sisma. L’accordo mira a tenere alta l’attenzione sulla sicurezza sul lavoro nella fase in cui, seppur sia finita l’emergenza, si è ancora nel pieno della ricostruzione dei danni provocati dal terremoto del 2012. Il testo prevede principalmente azioni di monitoraggio e verifiche congiunte nei cantieri edili, stabilendo l’invio tempestivo di agenti di polizia municipale nel caso in cui i sindacalisti riscontrino gravi e imminenti situazioni di rischio per la sicurezza dei lavoratori, rimanendo a vigilare la situazione fino all’arrivo del servizio di medicina del lavoro. Sono inoltre previsti percorsi formativi e di orientamento congiunti sulla sicurezza dei lavoratori e nei cantieri che potranno vedere la partecipazione di esperti della medicina del lavoro e della Scuola Edile di Modena. Una terza fase prevede anche verifiche preventive congiunte tra sindacalisti e polizia municipale per scambio di informazioni e monitoraggio del territorio, per segnalare le situazioni a maggior rischio di violazione delle norme sulla sicurezza. Sindacati e amministratori pubblici dell’Unione Comuni Area Nord esprimono soddisfazione per l’accordo raggiunto e auspicano che possa essere esteso anche ai Comuni di Finale Emilia e Cavezzo, che non l’hanno sottoscritto in quanto le rispettive polizie municipali operano in modo autonomo e non all’interno dell’Ucman.

2017-11-07T10:47:27+00:00